Apr 27, 2007
773 Views
0 0

La dedica di Biagio Antonacci per la sua fan

Written by

«La mia musica sarà nell'anima di chi l'ha amata». E' una parte del messaggio che il cantautore Biagio Antonacci ha inviato a Leda Novara, la mamma di Cecilia Modenesi per associarsi al dolore della famiglia per la tragedia che l'ha colpita. Il cantante, dopo aver saputo via mail della scomparsa di Cecilia che era da tempo una sua fan accanita, ha deciso di rispondere con queste parole ad un messaggio inviatogli dalla madre stessa.

«Mia figlia adorava la musica – ricorda la mamma – canticchiava sempre. In casa non si sentiva altro che la musica e tra i suoi idoli c'era anche Biagio Antonacci». «Il prossimo 30 giugno – racconta ancora la mamma di Cecilia – stavamo progettando di andare, magari insieme a Laura, a San Siro ad assistere al suo concerto. In questi giorni avrei dovuto acquistare i biglietti dopodiché avremmo progettato il viaggio insieme».

Un sogno, quello di partecipare al concerto milanese del cantautore, destinato a restare tale. La morte delle due ragazze, nella notte tra sabato e domenica a causa di un uscita di strada in auto vicino a Mottaziana, ha infranto, con la vita, tutte le attese e le speranze delle due ragazze, così piene di interessi.

Subito dopo la morte di Cecilia, in omaggio alla sua grande passione per la musica, la mamma ha scritto al cantautore. «Ho sentito l'impulso di scrivere a Biagio Antonacci per chiedergli se avesse voluto fare un ultimo regalo a Cecilia, venendo al suo funerale. Per ovvie ragioni lui non ci sarà, ma le dedicherà una canzone, magari proprio durante il concerto che avremmo dovuto andare a vedere insieme».

Nella lettera via mail la signora Leda ha chiesto al cantante di venire ai funerali della figlia. «Purtroppo non ci sarò – le ha risposto il cantante esprimendole tutta la sua vicinanza in questo momento di dolore – ma la mia musica sarà nell'anima di chi l'ha amata». La musica era una delle tante passioni che hanno animato la vita di Laura e Cecilia che erano cresciute insieme e che avevano condiviso sogni, passioni, speranze e quasi ogni giorno delle loro vita, fino all'ultimo fatale istante.

Fonte: www.liberta.it

Article Categories:
Notizie

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *